Ex Moi? Sgombero e remigrazione!

Ieri sera una delegazione di Generazione Identitaria Torino ha fatto un sopralluogo all’ex Moi, per documentare il degrado in cui versa questa zona della città. L’ex Moi è un complesso di palazzine, una volta adibite ad alloggio per gli atleti di Torino 2006, e oggi occupate abusivamente da più di mille (numero approssimativo poichè nessuno lo sa) fra immigrati clandestini e senzatetto, dal 2013. La situazione è peggiorata negli ultimi mesi, con diversi crimini ed episodi di spaccio e violenza ai danni degli abitanti del quartiere.

gid torino ex moi

Gli identitari piemontesi hanno girato tutta la zona, avvicinandosi il più possibile alle palazzine occupate, per documentare la situazione di emergenza e pericolo quotidiano per i cittadini. Umberto Actis Perino, vicepresidente e responsabile della sezione torinese di GID, dichiara:

“Torniamo in questa zona ancora una volta per la sicurezza dei cittadini, dopo il presidio di Generazione Identitaria tenuto nei mesi scorsi in Piazza Galimberti.
Vogliamo testimoniare la vergognosa situazione di questo quartiere, per ribadire che le parole “Torino” e “degrado” non devono più stare nella stessa frase. Né la nostra città né i suoi abitanti si meritano un simile scempio. Ci siamo imbattuti in pusher, ubriachi, drogati in mezzo alla strada davanti alle palazzine. Tutti africani. Non accetteremo questa situazione. Non accetteremo stupri di ragazze disabili, come avvenuto a maggio 2015. Non accetteremo scippi né aggressioni come quella avvenuta pochi giorni fa ai danni dei cittadini che ormai non possono più uscire di casa tranquilli. E’ una situazione che va risolta per il bene di tutti, in primis dei torinesi del quartiere.
Generazione Identitaria chiede lo sgombero immediato delle palazzine e il rimpatrio di tutti gli immigrati clandestini che ora ci vivono e/o che commettono qualunque reato in zona, secondo le nostre proposte per la Remigrazione.”

Un pensiero riguardo “Ex Moi? Sgombero e remigrazione!

  • 23/11/2016 in 18:15
    Permalink

    Ben scritto il programma remigrazione. Un paio di spunti. Uno preso dal programma di Trump ovvero blocco dei visti selettivo per quei paesi che sono coinvolti nel supporto al terrorismo. Poi la cittadinanza a tempo, cioè chi ottiene la cittadinanza deve dimostrare nei primi 5 anni di meritarsela non commettendo reati gravi altri viene revocata

I commenti sono chiusi